ricordato a corleone il sindacalista

Memoria, 70 anni fa la mafia uccideva Placido Rizzotto

Padre Angelo Inzerillo, in rappresentanza dell'Arcidiocesi di Monreale, ha detto: "Abbiamo bisogno di ricordare per vivere nella legalità, diciamo grazie a Rizzotto per esserci stato. Adesso è venuto il nostro momento di portare avanti ad alta voce un percorso di trasparenza legalità e giustizia".

l'amara constatazione: "forse abbiamo sbagliato nella difesa della memoria antimafia"

Taglio radicale dei contributi per il Centro Pio La Torre: assegnati 16.800 euro a fronte di una richiesta di 280mila

"Vorremmo conoscere le motivazioni di tale misura penalizzante e sapere dall'attuale governo e da quello precedente che l'ha predisposta, cosa pensano che il Centro Pio La Torre, dopo 32 anni di attività, non debba o possa fare o in cosa abbia sbagliato". E' quanto si legge in un comunicato del Centro Pio La Torre di Palermo.

la commemorazione stamane a palermo

35 anni fa la mafia uccideva Calogero Zucchetto, l’agente che in motorino andava a caccia di latitanti e ricercati (FOTO E VIDEO)

All'inizio degli anni ottanta, presso la squadra Mobile della Questura di Palermo, collaborò con il commissario Ninni Cassarà alla stesura del cosiddetto "rapporto Greco Michele + 161" che tracciava un quadro della guerra di mafia iniziata nel 1981, dei nuovi assetti delle cosche, segnalando in particolare l'ascesa del clan dei corleonesi di Leggio, Riina e Provenzano.