La sentenza col rito abbreviato: pene di 1 anno e 1 anno e 4 mesi

Insulti sui social a Mattarella, due condannati a Palermo

Rischiavano fino a 15 anni di galera per vilipendio al Presidente della Repubblica. Ieri il Gup del Tribunale di Palermo, Giuliano Castiglia, ha condannato due autori delle minacce e degli insulti rivolti sui social a Sergio Mattarella, nel giugno 2018. Sono Manlio Cassarà e Davide Palotti.

#Videonotizie BlogPlay


meter lancia la campagna nazionale "i bambini non si toccano"

Giornata nazionale contro la Pedofilia, l’allarme di Meter, “Aumentano i predatori di bambini sul web”

"Non possiamo più tollerare la violenza sui bambini e la responsabilità deve necessariamente essere condivisa da tutti – dichiara don Fortunato Di Noto. L’impegno non si limiti ad una celebrazione ma ad un vero e proprio percorso di prevenzione e informazione, partendo dalle Agenzie educative (dalla scuola alle parrocchie, dai club sportivi alla famiglia)".

l'appuntamento online il 28 gennaio

Emergenza educativa sui social dopo la morte di Antonella, Chiesa di Monreale organizza web conference

“Lo scopo dell’incontro – si legge nel comunicato – è quello di imparare a formulare le giuste domande sulla nuova sfida educativa che il multiforme universo web dei social ha ormai da molti anni innescato e che risulta ancora estraneo a qualunque sistema educativo: da quello scolastico a quello oratoriale delle parrocchie, e men che meno, in quello familiare”.

l'iniziativa del ministro per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione

La solidarietà digitale ai tempi del Coronavirus

Prevista la possibilità di lavorare da remoto, attraverso connettività rapida e gratuita e l’utilizzo di piattaforme di smart working avanzate; leggere gratuitamente un giornale su smartphone; favorire l’uso gratuito di piattaforme e-learning o ancora di poter visitare virtualmente e gratuitamente i più importanti musei.

la presentazione domani a palermo

“I Social Network- Nuovi sistemi di sorveglianza e controllo sociale”, il libro di Giuliana Sorci

Nella società dell'informazione la merce più preziosa è proprio la "conoscenza", che deriva dallo scambio di know-how e informazioni che viaggiano attraverso la rete. Contestualmente allo sviluppo della società dell'informazione si è andata diffondendo una forma di controllo sociale e di sorveglianza su gran parte della popolazione occidentale.
+393774389137
Insicilia promo

Ultimissime